Il nesso tra sostenibilità ambientale ed economia circolare è evidente:

con economia circolare si intende un modello economico che si rigenera da solo, trasformando in risorsa quello che comunemente sarebbe un rifiuto.

Il passaggio verso questo tipo di modello economico è doveroso e costituisce una potenziale rivoluzione e un’opportunità.

E’ risaputo quanto la tecnologia sia alla base della nuova rivoluzione industriale e proprio tramite questo mezzo è possibile abbracciare sempre più il concetto di sostenibilità ambientale.

La nuova industria manifatturiera sicuramente è caratterizzata dalla produzione di piccoli lotti, realizzati in impianti localizzati vicino al consumatore, con una maggiore flessibilità della produzione ciò ovviamente determina sia un miglioramento della velocità di produzione.

In ottica 4.0 il prodotto non è più soltanto un bene consumabile ma un bene che può essere monitorato e riutilizzato, quindi anche riciclato. In più un altro collegamento tra Industria 4.0 ed economia circolare si trova nella progressiva sostituzione di beni con servizi, attraverso un modello basato non più solo sul possesso ma sull’utilizzo. Ad esempio il percorso di progettazione di un oggetto che entrerà a fare parte di un servizio continuativo invece che di acquisto in conto capitale sarà molto diverso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.